domenica 25 giugno 2017

L’arpista Chiara Rossi morta a Udine. Aveva suonato al Giorno del Ricordo

La professoressa Chiara Rossi è deceduta all’ospedale di Udine il 19 giugno 2017 a soli 27 anni. L’apprezzata arpista è stata colpita da un male poco tempo fa. La sua prematura scomparsa ha lasciato un profondo dolore in città e all’Istituto “Bearzi”, dove insegnava italiano e storia.

Udine - Chiara Rossi nel suo concerto con l'arpa al Giorno del Ricordo di Udine, 2017. Foto di E. Varutti

Il lutto della giovane arpista ha spezzato il cuore ai genitori, alla sorella Francesca, che è una violinista, al fratello Michele, al fidanzato Luca e a moti amici. Chiara era una giovane ricca di valori, dato che ha effettuato il servizio civile. Coltivava vari interessi culturali e faceva l’animatrice per i giovani. Appassionata di lettura, organizzava laboratori teatrali per ragazzi. Prima di ottenere la sua prima cattedra all’Istituto “Bearzi”, si era laureata in lettere all’Università di Udine, dopo il liceo classico “J. Stellini”. Ha svolto gli studi di arpa al conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Faceva parte dell’associazione “Ventaglio d’arpe” e insegnava alla scuola di musica “Musicamia” di Udine, Remanzacco e Cividale. Era molto impegnata anche nelle attività della parrocchia di San Marco, che l’ha accompagnata per il suo ultimo mesto viaggio.

Chiara Rossi suona al matrimonio degli amici Laura e Marco, 12 settembre 2015 - Portogruaro. Fotografia dal profilo di Facebook

Sempre nella parrocchia di San Marco a Udine, lo scorso 11 febbraio 2017, Chiara Rossi si era esibita con l’arpa su invito dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine, nell’ambito delle manifestazioni per il Giorno del Ricordo. L’auditorium ove si è svolta quella cerimonia religioso patriotica, in piazzale Chiavris, con le massime autorità cittadine, reca un nome come quello di Monsignore Leandro Comelli, molto legato alle vicende dell’esodo giuliano dalmata.
--
Ecco il messaggio di cordoglio alla famiglia dell’arpista Chiara Rossi da parte di Bruna Zuccolin, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine:
«Abbiamo avuto il piacere e l’onore di invitare Chiara Rossi a suonare la sua amata arpa in occasione delle celebrazioni ufficiali del Giorno del Ricordo a Udine. Con la magia del suono è riuscita a creare un’atmosfera speciale per un giorno speciale, riscuotendo notevole successo. A nome mio personale e di tutta l’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine, invio la nostra sentita partecipazione per una perdita troppo grande.
Un abbraccio sincero.
Bruna Zuccolin

Chiara Rossi in concerto il 24 giugno 2016, presso la Sorgente del Gorgazzo, Polcenigo (PN). Fotografia dal profilo di Facebook
--
Riferimenti nel web
- Cristian Rigo, “Ciao Chiara, la prof con l’arpa nel cuore”, «Messaggero Veneto», 20 giugno 2017.

- Paola Treppo, “Si ammala e muore in pochi mesi: addio Chiara, docente di 27 anni”, «Il Gazzettino», 20 giugno 2017.