domenica 1 maggio 2016

Tour virtuale sulle orme di Menocchio, a Udine per l'Auser



Ecco la storia per immagini di un eretico friulano del Cinquecento, detto Menocchio. Era un mugnaio sorpreso ad imprecare contro la Madonna in "place Sant Jacum a Udin". Allora fu processsato dall'Inquisizione. Ma, andiamo per ordine.
Venerdì 29 aprile 2016 presso la sede dell’Associazione di volontariato Auser “Renato Feruglio” di via Micesio 31, a Udine, si è tenuto il terzo incontro  del ciclo “Vieni con noi”, progetto condiviso tra dall’Auser, l’Istituto "Bonaldo Stringher", la Società Italiana Psicologia dell’Adulto e dell’Anziano (S.I.P.A.A.) e la COOP Consumatori Nordest.

Le allieve del corso Tecnico per il Turismo dell'Istituto Stringher all'opera col Tour virtuale su Menocchio. Un modo innovativo di fare didattica. Fotografia di Cristiano Meneghel

L’attività è particolarmente utile agli studenti dello Stringher che hanno la possibilità di imparare facendo, come se già si trovassero nel contesto lavorativo a cui l’istituto vuole prepararli. Perfezionano così le loro competenze e le capacità. Agli studenti infatti è demandato il compito di elaborare percorsi turistici tematici in Friuli Venezia Giulia, completi di attrazioni storico naturalistiche.
Dopo i saluti di rito della presidente dell’associazione Loredana Mori, e del professor Andrea Fabris, in rappresentanza di Anna Maria Zilli, Dirigente scolastico dello Stringher, Aluna Papa, Greta De Stefano e Serena Paoloni, studentesse della 4^ D dell’indirizzo tecnico turistico, coordinate dai docenti Giancarlo Martina e Cristiano Meneghel, hanno esposto una proposta di tour “Sulle orme di Domenico Scandella detto Menocchio, eretico friulano del Cinquecento, che ha visto la collaborazione nella realizzazione anche di Alexandra Russo, sempre della 4^ D e di Federica Colussi e Evelyn Tedesco della 3^ A tecnico per il turismo.
Il tour proposto, che ha visto una introduzione del professor Meneghel sul fenomeno inquisitoriale in Friuli durante la dominazione veneziana, prevedeva la partenza da Udine, per poi spostarsi a Spilimbergo, mercato in cui Menocchio, mugnaio di Montereale incorso nelle censure inquisitoriali si dirigeva a vendere la farina del suo mulino. Doverosa la tappa a Montereale Valcellina, paese natale dello Scandella, dove ricoprì diverse cariche, tra cui quella di podestà e camerario della Pieve di Santa Maria Assunta, la cui chiesiola contiene numerosi affreschi “eretici” sui quali l’eretico Menocchio trasse molte conferme alle sue idee eterodosse. 
Ci si è poi spostati con le diapositive a Pordenone dove il mugnaio venne, dopo il secondo processo, bruciato sul rogo in una data imprecisata tra la fine del 1599 e i primi mesi del 1600. Ci si è poi soffermati a Valvasone e San Vito al Tagliamento, antichi centri medievali che Menocchio sicuramente praticava e conosceva. A conclusione del tutto, col ritorno a Udine, è stata proposta la visita di Piazza Giacomo Matteotti, nota come Piazza San Giacomo, già del Mercato nuovo, dove Menocchio venne ascoltato pronunciare diversi improperi contro la Vergine Maria, incappando così nel suo secondo processo per eresia e recidiva. 
Per ogni meta toccata dal percorso le studentesse non hanno mancato di descrivere le manifestazioni più importanti e i piatti più tipici del Made in Friuli.
Ancora alle prese col tour virtuale sul mugnaio Menocchio. Fotografia di Cristiano Menghel
A tal proposito si è inoltre rinnovata la collaborazione tra il settore enogastronomico dell’Istituto Statale d'Istruzione Superiore "Stringher" e la COOP Consumatori Nordest. Questa volta è consistita nell’allestimento di un buffet da parte del professor Biagio Nappi, con ricche tartine a base di salumi del pordenonese, ricotta affumicata delle Prealpi del Cellina-Meduna e nel dolce di mandorle di Spilimbergo, i cui ingredienti sono stati tutti offerti gratuitamente dalla COOP.
Il prossimo incontro è previsto per la giornata del 29 maggio 2016 in cui verrà proposto un tour del Cividalese e delle Valli del Natisone. Sempre a cura dei ragazzi dello Stringher.



Il professor Andrea Fabris, a sinistra, all'apertura degli incontri dell'AUSER di Udine

Il professor Biagio Nappi, a sinistra, con gli studenti cuochi dell'Istituto Stringher si danno da fare per servire le specialità friulane al folto pubblico dell'AUSER

 
Computer, ricotta, mandorle e salame. Tutti servizi dell'Istituto Stringher di Udine...
---
A questo punto, si propone qui di seguito un breve Itinerario turistico a Pordenone, frutto dell'attività didattica di anni scolastici precedenti sempre degli allievi dell'Istituto Stringher di Udine. Testo bilingue: italiano e friulano, nella variante di Fanna, provincia di Pordenone.
---
Servizio giornalistico di Cristiano Meneghel.                     

Networking and redactional di Elio Varutti